Akuis presenta Sintesi, macchina robotizzata e digitale che rivoluziona il concetto di fitness.

Allenarsi a bordo del proprio yacht, al largo dalla costa, senza la reale presenza del personal trainer di fiducia, ma comunque monitorati, esercizio dopo esercizio, come se l’istruttore fosse lì con noi ad assistere alla nostra seduta, nel salotto o nel pozzetto. Un’idea assolutamente innovativa e, grazie ad Akuis, acronimo di Advanced Kinetic User Interaction Systems, attuabile ovunque vi troviate, anche a bordo della vostra imbarcazione.

Fondata due anni fa, Akuis nasce dalla passione per il fitness dei due imprenditori, Alessandro e Mattiarmando, un ingegnere aerospaziale e un architetto che, unendo le loro competenze, hanno progettato una nuova filosofia di allenamento, destinata a stravolgere il concetto di training tradizionale.

Il prodotto ammiraglia di Akuis si chiama Sintesi, una macchina robotizzata/digitale dalla straordinaria multifunzionalità in cui una serie di motori elettrici, a risparmio energetico, sostituiscono i classici pesi. Il tutto racchiuso in un unico oggetto dal design elegante, accattivante e dagli ingombri ridotti.

Volevamo creare uno strumento compatto, minimale ma completo, in grado di offrire l’esperienza di una palestra reale, ma ci sembrava riduttivo e semplicistico sostituire le solite attrezzature con la classica macchina multifunzione – spiegano Alessandro e Mattiarmando – Volevamo realizzare qualcosa di totalmente diverso, che consentisse maggiore libertà di movimento. Abbiamo quindi condensato tutte le funzioni per il training e tutta la tecnologia a essa abbinata all’interno di due moduli tubolari”.

La macchina può essere posizionata sia in verticale, attraverso delle staffe fissate a parete, sia in orizzontale, grazie a un’apposita pedana di supporto facilmente movimentabile. L’utente, tramite l’app installata su un tablet offerto in dotazione assieme alla macchina, può personalizzare il proprio programma di allenamento e monitorarne i progressi.

Tuttavia “non vogliamo sostituirci né alla palestra tradizionale né al personal trainer – sottolineano Alessandro e Mattiarmando – Il nostro è uno strumento usufruibile da tutti, adatto sia sul lato domestico che professionale, e vogliamo che questi due mondi s’incontrino. Da qui è nata l’idea del trainer virtuale: vogliamo servire al meglio sia il personal trainer con uno strumento dedicato sia la persona che vuole allenarsi a casa e darle la possibilità di avere un personal trainer da remoto, che può assisterla attraverso la macchina”.

Sintesi riassume il meglio della tecnologia Akuis ed è personalizzabile

Una macchina versatile e altamente customizzabile, disponibile in qualsiasi colorazione, materiale e finitura. Anche la cromia dei led può essere personalizzata. Lo schermo touch è a 10,5 o 21,5 pollici e offre informazioni fondamentali sulla performance dell’utente.

Sintesi non è solo un prodotto di design ma, prima di tutto, è uno strumento evoluto che a oggi rappresenta lo stato dell’arte in termini tecnologici nel panorama delle attrezzature multifunzione a cavi.

E’ il primo prodotto sul mercato a introdurre il Dynamic Vectoring, una tecnologia proprietaria e brevettata a livello internazionale che consente l’esecuzione degli esercizi in modo estremamente naturale e in piena armonia con la propria biomeccanica.

Esteticamente è un oggetto che si fa notare e, grazie al suo minimalismo, riesce a essere facilmente inserito anche nei contesti più ricercati. Per questo è facilmente installabile a bordo di uno yacht che, per quanto grande sia, ha pur sempre dei limiti di spazio.

Il nostro prodotto è modulare, adattabile a qualunque ambiente: l’armatore può scegliere se collocarlo in un punto semiaperto della barca senza creare alcuna difficoltà di passaggio o sottocoperta in linea con il design interno. Inoltre offre una varietà di allenamento molto ampia. E’ sempre interconnesso e da remoto riceve aggiornamenti che aggiungono sempre nuovi funzioni al personal trainer virtuale“.

Akuis si sta facendo apprezzare nel mercato italiano, ma è pronta a incrementare le vendite anche in Austria, Germania, Svizzera e Russia. E poi c’è il sogno americano: sbarcare negli Stati Uniti con questa nuova idea di fitness può dare inizio alla rivoluzione del training anche oltreoceano.